Subscribe Now

Trending News

Tag: cinema

Media LGBT

MY NAME IS BAGHDAD

Il titolo di Caru Alves De Souza apre oggi alle 21 la concisa ma intensa sezione di lungometraggi di Gender Bender 2020 My name is Baghdad (Meu nome è Bagdá, Brasile, 2020, 99’) segue un breve spaccato di vita dell’omonima protagonista, snodandosi tra le vie…

Una Darkroom Tutta Per Sé

MILK

«Se una pallottola dovesse entrarmi nel cervello, possa questa infrangere le porte di repressione dietro le quali si nascondono i gay nel Paese». Harvey Milk è una delle personalità più rappresentative del movimento di liberazione omosessuale: considerato un suo martire, ha segnato indelebilmente la stagione…

Cultura

GRAZIE A DIO

(Grâce à dieu, Francia, 2019, 137’) Il film, ultima fatica del regista François Ozon, è liberamente ispirato da una storia recente: la scoperta di una rete di copertura ecclesiastica sugli iterati crimini di pedofilia commessi da un sacerdote di Lione. Alexandre – un manager cattolico…

Media LGBT

SISTER AIMEE

(USA, 2019, 87’) V.O. SOTT. Ispirato a una storia vera, racconta della misteriosa sparizione dell’evangelista americana più famosa degli Stati Uniti, Aimee, che tenta di scappare in Messico insieme al suo amante. Mentre l’intera Los Angeles la cerca, lei decide di assoldare Rey, una fuggitiva…

Media LGBT

FOR THEY KNOW NOT WHAT THEY DO

(Usa, 2019, 91’) V.O. SOTT. Il giorno stesso della sua elezione, Trump cancellò ogni riferimento alle persone LGBT+ dal sito ufficiale della Casa Bianca. Il suo primo anno di presidenza fu anche quello con il numero più alto di vittime trans (quasi tutte donne, quasi…

Media LGBT

YO, IMPOSIBLE (BEING IMPOSSIBLE)

(Venezuela/ Colombia, 2018, 97′) V.O. SOTT «Io sono ciò che voglio essere» Il corpo intersex è al centro di Yo, imposible, proiettato in prima nazionale per Gender Bender al Lumière il 27 ottobre, ma per scoprirlo dobbiamo attendere la fine del film. Ariel (Lucia Bedoya)…

Media LGBT

CUBBY

(USA, 2019, 83’) V.O. SOTT. Questa sera a Gender Bender verrà proiettato Cubby, film di produzione americana girato da Mark Blane e Ben Mankoff. Un’altra persona raggiunge la grande mela, riuscirà a realizzare i suoi sogni? Quando uno strano ragazzo dell’Indiana arriva a New York…

Media LGBT

IN THE NAME OF YOUR DAUGHTER

(UK, 2018, 85’ – V.O. SOTT.) Il documentario di Giselle Portenier, già premiato al Nordwest Fest in Canada e vincitore dell’Amnesty International Award al Giffoni film festival del 2019 verrà proiettato oggi alle 18  al Gender Bender International Festival. Flora, Rosie, Neema. Sono i nomi…