NOSTRA SANTITÀ – SIMON TSEKO NKOLI

di Antonia Cassoli Nel crescente bisogno di un discorso LGBT+ intersezionale, Simon Nkoli appare oggi come un precursore il cui attivismo ha tradotto nei fatti la teoria del personale come politico.  Nato a Soweto, la più grande baraccopoli del Sudafrica, fece coming out a 18 anni, nel '75: ancora in pieno apartheid, Nkoli, per poter … Continua a leggere NOSTRA SANTITÀ – SIMON TSEKO NKOLI

Condividi su:

NOSTRA SANTITÀ – CLAUDE CAHUN

di Valentina Pinza Scrittrice e fotografa surrealista, attivista, partigiana, lesbica dichiarata - nata Lucy Schwob (1894-1954) da intellettuali ebrei francesi, con la compagna Suzanne (alias Marcel Moore) Cahun è protagonista dell’avanguardia parigina degli anni ’20 e ’30. Impegnata nella costruzione e decostruzione del genere e dell’identità, «nell’esplorazione dell’evanescente condizione della soggettività» ("Celibi", Rosalind Krauss) produce scritti … Continua a leggere NOSTRA SANTITÀ – CLAUDE CAHUN

Condividi su:

NOSTRA SANTITÀ – LESLIE FEINBERG

di Elisa Manici Pionier* dei temi lesbici e trans, intersezionale nell’approccio ancor prima che esistesse la parola, attivista instancabile, divulgat*, Leslie Feinberg (1949-2014) è stat* un essere umano che con la sua stessa esistenza faceva esplodere il binarismo e le definizioni identitarie più rigide. Incontra il Workers World Party (partito marxista-leninista rivoluzionario degli Stati Uniti), … Continua a leggere NOSTRA SANTITÀ – LESLIE FEINBERG

Condividi su:
Radclyffe Hall

NOSTRA SANTITÀ – RADCLYFFE HALL

di Chiara Sabatelli Radclyffe Hall (1880-1943), scrittrice e poeta inglese del primo Novecento, scandalizzò il Paese con il romanzo apertamente lesbico Il pozzo della solitudine. A poca distanza dalla condanna subita da Oscar Wilde, l’opera le costò un lungo processo per oscenità e fu bandita fin dopo la sua morte.  Nata da una famiglia ricca … Continua a leggere NOSTRA SANTITÀ – RADCLYFFE HALL

Condividi su: