IN THE NAME OF YOUR DAUGHTER

(UK, 2018, 85’ – V.O. SOTT.) di Caterina Campisi Il documentario di Giselle Portenier, già premiato al Nordwest Fest in Canada e vincitore dell’Amnesty International Award al Giffoni film festival del 2019 verrà proiettato oggi alle 18  al Gender Bender International Festival. Flora, Rosie, Neema. Sono i nomi di alcune delle ragazze (dagli 8 fino … Continua a leggere IN THE NAME OF YOUR DAUGHTER

Condividi su:

BORN IN FLAMES

di Irene Russo (USA, 1983, 90’) «Donne nere, siate pronte! Donne bianche, state all’erta! Native americane, siate pronte anche voi»: Born in flames, science fiction femminista di Lizzie Borden, chiude le proiezioni dell’undicesima edizione di Some Prefer Cake, festival bolognese di cinema lesbico.  Girato nei primi anni 80 in forma di documentario, presenta una New York ucronica … Continua a leggere BORN IN FLAMES

Condividi su:

INVISIBLE WOMEN+MARIELLE AND MONICA

di Paola Guazzo Invisible women (UK, 2018, 25’) Manchester, 1969. Seguiamo la storia di Luchia Fitzgerald, una lesbica teenager fuggita dall'Irlanda che lotta per sopravvivere sulle strade della città. Viene anche arrestata e un medico le propone la lobotomia per curare le sue «tendenze sessuali devianti». Poi si imbatte nel New Union, un pub dove … Continua a leggere INVISIBLE WOMEN+MARIELLE AND MONICA

Condividi su:

SOME PREFER CAKE 2019: IL FILO ROSSO TRA MEMORIA STORICA E LOTTA CONTEMPORANEA

di Valentina Pinza Arrivato alla sua XI edizione, inaugura oggi Some Prefer Cake, come sempre al Nuovo Cinema Nosadella che quest’anno offre tutte e due le sale al festival. Lesbichezza mezza bellezza è il titolo scelto per il 2019 dalla direzione artistica di Comunicattive e dall’associazione Luki Massa - la quale porta il nome dell’ideatrice … Continua a leggere SOME PREFER CAKE 2019: IL FILO ROSSO TRA MEMORIA STORICA E LOTTA CONTEMPORANEA

Condividi su: