VELATI E SVELATI: SABA, PASOLINI, PENNA

TRE MODI DIVERSI DI ESPRIMERE L'OMOEROTISMO di Donatella Vinci La storia della poesia omoerotica italiana del '900 è una storia di coraggio e paura, libertà, censura e autocensura, i cui effetti persistono, anche nei loro aspetti negativi, fino ai nostri giorni. Ancora oggi a scuola ci raccontano Umberto Saba come il poeta dell'amore coniugale, quello … Continua a leggere VELATI E SVELATI: SABA, PASOLINI, PENNA

Condividi su:

NELLA NOBILI: UNA POETESSA DA (RI)SCOPRIRE

BOLOGNESE, OPERAIA, MIGRANTE, LESBICA di Donatella Vinci Chi era Nella Nobili? Se lo si chiede a qualche docente universitario appassionato di poesia sicuramente saprà rispondere, ma non qui in Italia, in Francia. In Italia, dove persino i nobel della letteratura, se donne, vengono esclusi dai programmi scolastici ministeriali (vedi Deledda), le poetesse di spessore del … Continua a leggere NELLA NOBILI: UNA POETESSA DA (RI)SCOPRIRE

Condividi su:

FAI CIÒ CHE VUOI SARÀ L’UNICA LEGGE

Aleister Crowley tra irriverenza e autodeterminazione di Francesco Colombrita “Fai Ciò Che Vuoi sarà l’Unica Legge. Io proclamo la Legge della Luce, della Vita, dell’Amore e della Libertà […]. L’Amore è Legge, Amore sotto il dominio della Volontà.” Scritte sulla porta d’ingresso di una villa nei pressi di Cefalù, queste parole comparvero insieme a uno … Continua a leggere FAI CIÒ CHE VUOI SARÀ L’UNICA LEGGE

UNA MATRICE IDENTITARIA

La poesia tra espressione e autodeterminazione di Francesco Colombrita “Ma chi, se gridassi, m’udrebbe, dalle schiere degli Angeli?" Dal 1999, per decisione di una Sessione della Conferenza Generale Unesco, il 21 marzo è stato sfilato dalle mani di Sant’Agostino Zhao Rong per divenire la Giornata Mondiale della poesia. Sulle motivazioni Giovanni Puglisi (Presidente Commissione Nazionale … Continua a leggere UNA MATRICE IDENTITARIA