HANNO SGUINZAGLIATO I CANI LÀ FUORI

di Francesco Colombrita 

Versione audio su spreaker

Hanno sguinzagliato i cani, là fuori

nei luoghi, dicono, da abbandonare

luoghi ora di sguardi e di delatori

e di contagio solo a camminare.

 

Il popol tutto alla finestra i cori

innalza su chi vuole giudicare

rei visibili, del mal portatori,

libertà: un principio da avocare!

 

«Io resto a casa e tu sei un criminale.»

Perché un nemico serve, è salutare

(un atteggiamento ora ben triviale,

 

cedere alla paura, al noto altare)

lottiamo tutti contro questo male:

«sì, chi passeggia ora è d’arrestare!»

Immagine realizzata da Elisabetta della Toffola e Evey Gloom

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *