Subscribe Now

Trending News

Tag: omofobia

Sport

SBATTI L’OMO IN PRIMA PAGINA

IL BACIO DEGLI IPOCRITI: IL (NON) CASO EGONU E DEL PERCHÉ LA STAMPA SPORTIVA CI HA DELUSE ANCORA UNA VOLTA Fino a qualche mese fa, lo sport italiano contava un solo coming out, quello di Rachele Bruni. Dopo i Mondiali giapponesi di volley ne contiamo…

Cultura

MILLENNIALS CAN’T TAKE A JOKE

LA CONSAPEVOLEZZA DELLA PUSSY GENERATION di Irene Pasini I millennials hanno un problema senza sapere di averlo. E no, non è né la mancanza di ambizione né tanto meno la svogliatezza nell’affrontare i compiti più semplici prendendosi delle responsabilità. Contrariamente a quello che fino a…

Società

PICCOLO VADEMECUM CONTRO IL RAZZISMO

PER NON PARTECIPARE ALLA VIOLENZA Siamo in un momento storico pericoloso, su questo non ci sono dubbi. A tanto così dal ripetere gli orrori del passato recente: 80 anni dalle leggi razziali non sono niente, in prospettiva. In Italia, e nell’Occidente tutto, c’è un effetto…

Cosmopolitan

COSMOPOLITAN – ASPETTANDO GODOT

LA DIFFICILE VIA DELL’ATTIVISMO IN UNGHERIA versione audio qui Non è vita facile quella dell’attivista, specialmente quando ci si mette in prima linea. È rischioso dichiararsi orgogliosamente antifascista, frocio, agnostico e socialista in un paese eternamente a metà strada tra negazione dell’Olocausto, maschissimo orgoglio da…

Media LGBT

“C’è chi dice”

Non normale, decisamente conturbante La sedicesima edizione di Gender Bender ha aperto le porte del teatrino di via delle Moline, offrendo spazio a una pièce a più voci decisamente conturbante. Paola Bono ha condotto la lecture e preceduto lo spettacolo. “Caryl Churchill è una vecchia…

Media LGBT

RAFIKI

Quando un film è un atto politico, diventa tale anche l’andare a vederlo di Antonia Cassoli In programma giovedì 25 ottobre ore 20.00 presso Cinema Lumière, Rafiki è un film fatto di donne e fatto da donne, la cui apparente linearità nasconde una storia travagliata…

Politica

PERSEGUITATA

UNA STORIA PER USCIRE DALL’INVISIBILITÀ Appartenere al mondo LGBT+ spesso significa portarsi appresso un fagotto pieno di sassi. Non essere stati compresi, voluti, amati. Gratis, in più rispetto agli altri. Questo nelle nostre latitudini. In tante altre parti del mondo la situazione purtroppo è abissalmente…