El Principe

Ai confini del desiderio

(Cile/Argentina/Belgio 2019, 95′)

di Francesco Colombrita

Questa sera Radical choc, 17° edizione di Gender Bender, proietta alle 20:00 al Cinema Lumière la prima pellicola del regista Sebastián Muñoz, vincitrice del Queer lion alla 76° Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Il film è un adattamento del romanzo omonimo di Mário Cruz.

Nel Cile del 1970, Jaime è un giovane confuso, perso, arrabbiato. Lo si vede dai suoi occhi, da come si muove, dal modo in cui entra nella cella che diverrà la sua nuova casa per un tempo indefinito. Lo spettatore sa già cosa lo ha portato lì, il film si apre infatti con un ragazzo riverso a terra che esala i suoi ultimi sospiri, la sua gola tagliata e le mani di Jaime sporche di quel sangue. Scopriremo che era il suo migliore amico.

El Principe è una pellicola dal sapore di romanzo di formazione, un’educazione sentimentale che ruota attorno ad amore e violenza, in un amalgama confuso di desideri inespressi e gelosia. 

In carcere il protagonista incontrerà Lo Stallone, uomo maturo e rispettato nella gerarchia dei detenuti, grazie al quale avrà occasione di riscoprire in sé i confini delle propria identità, nonché di trovare affetto e comprensione del tutto inattesi. Una serie di personaggi bislacchi popola l’istituto detentivo che accoglie questa storia e fa da sfondo alla pellicola, una proliferazione di gesti, codici comportamentali e situazioni surreali si alterna a scene in cui l’esaltazione della fisicità si muove di pari passo a un erotismo, dapprima inespresso, che troverà poi modo di irrompere prepotentemente nel film.

-programma del festival

trailer del film

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *