A COMING OUT CAROL – I NOMI GIUSTI ALLE COSE

di Francesca Anese Bologna sembrava la terra promessa quando andavo a fumare di nascosto nel parchetto dietro casa, invece di preparare la maturità. Era il luogo magico dai contorni poco nitidi che a diciotto anni, incazzata e incastrata in un paesino di provincia, bastava descrivere come lontano perché fosse attraente. Eppure Bologna è stata da … Continua a leggere A COMING OUT CAROL – I NOMI GIUSTI ALLE COSE

Condividi su:

CHRISTINE & THE QUEENS

FRAMMENTI DI UN ORLANDO IN POTENZA di Marta Renda Christine & the Queens: è questo il nome scelto da Héloïse Letissier al momento dell’uscita del suo secondo album Chris (2018). Più corto, più efficace, più ambiguo. Un punto d’arrivo nel flusso di un’evoluzione costante. Trent’anni, capelli corti, mascella squadrata e fisico androgino, Chris pare ora … Continua a leggere CHRISTINE & THE QUEENS

Condividi su:

IN CUCINA CON LA NONNA

L’ILLOGICA DELL’OPPOSIZIONE di Beppe Ramina Il governo della restaurazione nel cambiamento ha portato acqua ai sentimenti e agli interessi più ostili ai diritti delle persone e rianimato le forze parafasciste. Promettendo sicurezza, facendo delle migrazioni questione di ordine pubblico e avvelenando il clima sociale, lacerando le solidarietà, in cambio, forse, di qualche mancia. Si dice … Continua a leggere IN CUCINA CON LA NONNA

Condividi su:

LE STORIE CHE RACCONTANO I POLITICI SONO PIÙ IMPORTANTI DI QUELLO CHE CREDIAMO

COME STEVE BANNON STA DIFFONDENDO LA SUPREMAZIA BIANCA di Anna Cardascia La destra radicale sta prendendo piede in Europa e nel mondo. Dall’Italia alla Polonia, in Ungheria, nel Regno Unito della Brexit – per non parlare di Trump ed Erdogan. Le bugie, su cui si costruiscono le campagne che hanno alla base razzismo e paura, … Continua a leggere LE STORIE CHE RACCONTANO I POLITICI SONO PIÙ IMPORTANTI DI QUELLO CHE CREDIAMO

Condividi su:

COSMOPOLITAN – GAY DI PROVINCIA, GAY DI CITTÀ

LA SCOPERTA DELL’OMOSESSUALITÀ A VILLACH di Mario Lauritano Il fatto che possa essermi arrivata un’interessantissima proposta di lavoro in un paese di cinquantamila anime, sperduto tra le montagne della Carinzia, è una cosa che probabilmente desterà stupore. Il fatto che io l’abbia accettata senza pensarci troppo, forse ancora di più. Così, nel marzo del 2016, … Continua a leggere COSMOPOLITAN – GAY DI PROVINCIA, GAY DI CITTÀ

Condividi su: