IL BUGIARDINO – DE CIRCUMCISIONE

di Vincenzo Morteo

Ciao a tutti,
la mia domanda riguarda la circoncisione. Il mio ragazzo, che è circonciso, sostiene che la circoncisione migliori l’aspetto del pene, le prestazioni sessuali, nonché assicuri un’igiene intima migliore. È la verità?

***

La circoncisione è una delle pratiche chirurgiche più antiche e diffuse sul pianeta. Alcuni storici sostengono che venga esercitata da oltre 15 mila anni e che sia nata come rituale evirativo, atto a sfregiare permanentemente un nemico catturato prima di ridurlo in schiavitù. Dai riti cerimoniali dell’Antico Egitto ai riferimenti nell’Antico Testamento, la circoncisione è stata praticata in quasi tutti i continenti all’interno di contesti religiosi e rituali. Oggi è una prerogativa culturale tipica dell’Ebraismo e dell’Islamismo ma viene esercitata anche all’interno di comunità non osservanti. Storici e antropologi sono del parere che a fondamento di questo antico rito di passaggio ci sia una presunta giustificazione igienica, dal momento che un pene circonciso richieda in teoria minori “sfori manutentivi”. Un dato sicuramente attendibile, considerando che l’igiene intima non era esattamente in cima alla lista delle priorità dei popoli più antichi.

La verità, però, è che un pene circonciso non è necessariamente più pulito di uno non circonciso. È sicuramente vero che i non circoncisi devono imparare a pulirsi bene quando si lavano, ma questo non richiede un master in neurochirurgia. Un pene pulito è più il risultato di un’energica combinazione di acqua, sapone e olio di gomito, piuttosto che la magica conseguenza dell’asportazione di un prepuzio.

Alcuni medici hanno persino constatato che molti circoncisi tendono a trascurare la parte terminale del proprio pene quando si lavano, con risultati non sempre felicissimi. In generale, non esiste differenza igienica a priori tra un pene circonciso ed uno, per così dire, tutto d’un pezzo.

Lo smegma, ad esempio, può manifestarsi su tutti i peni, circoncisi o meno, quando l’igiene intima non è delle migliori.
Se non ti è chiaro che cosa sia lo smegma è importante sapere tre cose fondamentali:

1) si tratta di un misto di cellule epiteliali e di sebo, prodotto naturalmente sia dai genitali maschili sia da quelli femminili: nel primo caso si accumula sotto al prepuzio, nel secondo intorno al clitoride;
2) la sua funzione è quella di lubrificare e favorire la separazione della pelle dall’organo genitale, ma se trascurata a lungo può cambiare in colore e in odore, diventando di un giallognolo aromatizzato al Mercato Ittico di Cesenatico;
3) fa veramente schifo.

Per quanto riguarda l’estetica e le prestazioni sessuali, se per la prima è una questione soggettiva di gusto personale (spesso formato attraverso una regolare esposizione a contenuti pornografici), per quanto riguarda il sesso è necessario specificare che gli studi in materia sono pochi e tutt’altro che esaustivi.  
Studi scientifici, come quello pubblicato nel giugno del 2015 da Guy Cox (ebbene sì), John N. Krieger e Brian J. Morris dal titolo Histological Correlates of Penile Sexual Sensation: Does Circumcision Make a Difference? non ha evidenziato prove che suggeriscano una diversa percezione degli stimoli sensoriali durante l’attività sessuale tra circoncisi e non.

L’utilità della circoncisione come pratica chirurgica effettuata in mancanza di condizioni patologiche (come la fimosi) è ancora oggi oggetto di controversia. Vengono prese in considerazione istanze etiche, nel caso del sottoporre i neonati a circoncisione, privandoli così di una scelta che sarebbero in grado di prendere da adulti. Alcune ricerche che dimostravano una minore incidenza di cancro al pene e alla prostata nei circoncisi sono state recentemente affondate da approfondimenti scientifici che hanno a loro volta provato che una buona igiene del glande nei maschi non circoncisi è sufficiente per rendere le loro chance di contrarre il cancro equivalenti a quelle dei circoncisi.

In conclusione, per la scienza medica un pene circonciso non presenta vantaggi significativi per l’uomo tali da giustificare questa pratica chirurgica e non esistono prove a carico del fatto che la circoncisione migliori le prestazioni sessuali.

Quindi, se pensate che sforbiciarvi il prepuzio vi renderà più lindi, risparmiate quei centimetri di pelle, perché nella morra cinese dell’igiene intima, Sapone batte sempre Forbice.

 

Illustrazione di Claudia Tarabella

 

Condividi su:

2 pensieri su “IL BUGIARDINO – DE CIRCUMCISIONE

    • Vincenzo ha detto:

      Una volta scoperto il glande (il che richiede un secondo), la procedura è praticamente identica. Facilità o difficoltà sono due categorie troppo soggettive per poter essere utilizzate in affermazioni generalizzanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *