COSMOPOLITAN – BRIGHTON ARCOBALENO

Le Queen’s Arms sono Drag Queen di Anna Cardascia Non solo queer-friendly, Brighton è uno dei posti più queer del Regno Unito. Secondo un sondaggio del 2015 del Ons, l’Ufficio delle statistiche nazionali britannico, Brighton è la terza amministrazione comunale per popolazione LGBT+. Per sapere cosa attiri le frocie, basta un colpo d’occhio: le bandiere … Leggi tutto COSMOPOLITAN – BRIGHTON ARCOBALENO

Condividi su:

COSMOPOLITAN – GAY DI PROVINCIA, GAY DI CITTÀ

LA SCOPERTA DELL’OMOSESSUALITÀ A VILLACH di Mario Lauritano Il fatto che possa essermi arrivata un’interessantissima proposta di lavoro in un paese di cinquantamila anime, sperduto tra le montagne della Carinzia, è una cosa che probabilmente desterà stupore. Il fatto che io l’abbia accettata senza pensarci troppo, forse ancora di più. Così, nel marzo del 2016, … Leggi tutto COSMOPOLITAN – GAY DI PROVINCIA, GAY DI CITTÀ

Condividi su:

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA VISIBILITÀ TRANS: ALCUNE RIFLESSIONI

di Antonia Caruso e Vick Virtù Da pochi anni il 31 Marzo è conosciuto nelle comunità trans come la Giornata internazionale della visibilità trans. Precisamente dal 2009 quando l’attivista trans (ovviamente) americana Rachel Crandall denuncia la mancanza di un giorno dedicato alla celebrazione e all’orgoglio delle persone trans nelle comunità LGBT+ e nella società in … Leggi tutto GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA VISIBILITÀ TRANS: ALCUNE RIFLESSIONI

IL BISESSUALE NON È UNA BISCIA: ETNOZOOLOGIAM DI UNA INVISIBILITÀ

di Francesca Maviglia Care lesbiche e cari gay, oggi voglio condurvi in un’esplorazione naturalistica delle abitudini migratorie della fauna bisessuale. So che molti di voi dubitano che questa specie effettivamente abiti i vostri territori. I bisessuali sono un po’ come un animale raro, magari un po’ esotico, diciamo un cobra: razionalmente sappiamo che esiste da … Leggi tutto IL BISESSUALE NON È UNA BISCIA: ETNOZOOLOGIAM DI UNA INVISIBILITÀ

Condividi su:

FALLAZIO

CINQUE GRAMMI DI VIRILITÀ di Nicola Riva “Solo tipi maschili, no effeminati”, “maschio per maschio” “astenersi frocie [rigorosamente al femminile], checche, sfrante”. Per non parlare dell’evergreen “insospettabile”. Chi ha dimestichezza con i social network gay è abituato a leggere nei profili frasi del genere, che spesso accompagnano fotografie decapitate: sembra che i nostri “maschi” non … Leggi tutto FALLAZIO

Condividi su: