Subscribe Now

Trending News

Tag: numero 0

Cultura

FA BUON BRODO -

di Antonia Cassoli Difficile approcciarsi alla gerontofilia senza un certo disagio quando tutti i dizionari, linguistici e medici, inseriscono nella definizione termini come “morbosità”, “eccessivo”, “perversione”. Volendo poi epurare queste definizioni dai loro aggettivi denigratori, rimangono due possibilità: “amore per l’anziano”, etimologica e indulgente, oppure…

Politica

EDITORIALE #0 -

di Vincenzo Branà Ha del magico la tempestività con cui La Falla, il nuovo periodico del Cassero, emette il suo primo vagito: sono da poco trascorse per noi giornate fiere di mobilitazione, con le proteste contro il Governo e la celebrazione del TDoR, e solo…

Cultura

CUORI IN FALLO -

di Gaeta Jones e Linda Green Cara redaz. scrivo perkè sono disperata sono fidanzata col mio ragazzo da tre mesi e lo amo tantissimo ma ieri alla festa di compleanno di mia cugina ho scoperto una cosa terribile: il mio ragazzo mi ha tradito col…

Cultura

PAROLE INVERTITE- MIO PICCOLO CARO -

Il ventiquattrenne Marcel Proust incontra per la prima volta Lucien Daudet, figlio del celebre scrittore Alphonse, nel 1895, ad uno dei “Giovedì” di casa Daudet, cui è stato introdotto dal suo allora amante Reynaldo Hahn. Lucien, appena diciassettenne è già un dandy: è bello, colto…

Fallazio

FALLAZIO -

CINQUE GRAMMI DI VIRILITÀ di Nicola Riva “Solo tipi maschili, no effeminati”, “maschio per maschio” “astenersi frocie [rigorosamente al femminile], checche, sfrante”. Per non parlare dell’evergreen “insospettabile”. Chi ha dimestichezza con i social network gay è abituato a leggere nei profili frasi del genere, che…

Cultura

INDIRETTA LIBERA -

LA NESSA (E IL SESSO) Intervista al settantenne Silvano, per le amiche “La Nessa”: il sesso oggi è un amarcord di trappole, darkroom ante litteram, amori in Montagnola e per l’Europa, eroina, frocie rivoluzionarie o represse come un copertone. Mi accoglie nel suo appartamento al piano…

La Patata Bollente

LA PATATA BOLLENTE -

Quando mi è stato chiesto di seguire una rubrica su questo nuovo magazine ero a dir poco entusiasta e ho cominciato subito a fantasticare su quali potessero essere l’ambito e lo stile: avrei potuto dedicarmi ad uno spazio per cinefili prendendo in giro gli haters…

MASTICANDO AL BUIO – CAPITOLO 1 -

Anna aveva sangue del Frignano, lento come le nuvole a bassa quota che si mescolano alla nebbia. Coltelli dalle impugnature ruvide, il pelo bagnato di grandi cani da guardia e l’odore del caglio di capretto della vecchia latteria davanti al caseificio. Ecco cosa scorreva fuori…