CUORI IN FALLO

Care Elisabeth e Isaura, è successo che ho conosciuto Francesco e abbiamo cominciato a frequentarci. Qualche settimana dopo ho conosciuto Lucia, ci sono andato a letto e mi è piaciuto parecchio e credo di voler continuare a vederla. Quando però ho cominciato a conoscere Lucia ho scoperto che ha un fratello, gay, di nome Francesco. Lo stesso Francesco con cui ho una relazione aperta. Loro non hanno ancora collegato i punti perché non si parlano da anni. Mi trovo in una situazione talmente difficile che non saprei nemmeno che cosa chiedere, ma ho bisogno di qualche consiglio.

Disperatamente vostro,

Giovanni

***

Caro Giovanni, nelle parole del celebre duo di trasformisti giapponesi noti come Team Rocket: «prepare for trouble and make it double». Il principio di Kerckhoffs ci insegna che qualsiasi informazione mantenuta segreta prima o poi cadrà nelle mani del nostro nemico e nel tuo caso questo vuol dire che un giorno o l’altro i tuoi partner scopriranno di avere molto di più in comune che il solo usufrutto dei tuoi genitali. Lui potrebbe avvistare accidentalmente sua sorella tra le tue chat, oppure lei potrebbe insistere nel voler incontrare la tua altra frequentazione. In parole povere, a un certo punto la verità verrà a galla e sarà davvero difficile da parte tua fingere di non aver sospettato nulla nel frattempo.

Per questo motivo, a meno che il tuo obiettivo non sia quello di attendere la morte di uno dei due partner per sancire un’unione personale con l’altro ed ereditare tutte le ricchezze e i titoli della sua famiglia (been there, done that), il mio consiglio è quello di discutere candidamente coi fratelli di questo aspetto del vostro ménage parental, il prima possibile. Chi lo sa, magari saranno felici di continuare a ignorare l’esistenza l’uno dell’altro come hanno fatto finora, e per te non cambierà molto. Magari.

Troppo ottimisticamente tua,

U.P. Elisabeth.

***

Caro Giovanni,

Mentre cercava di convincermi a partecipare al suo film Chiappe al vento, Woody Allen si lasciò sfuggire una brutta battuta sulle persone bisessuali. Vedendo la mia reazione, cercò di correggere il tiro dichiarando estrema invidia nei confronti di chi ha il piacere, e di certo il gusto, di volteggiarsi in voluttuose acrobazie sia con gli uomini che con le donne. Disse: «Se mi piacessero entramb*, ogni volta che entro in un locale, avrei il 100% di possibilità di tornare a casa con qualcun*».

Ora che i locali sono chiusi, e che si è deciso di non girare il film Chiappe al vento, sono qui a rispondere alla tua surreale domanda. Sono estremamente incuriosito dalla tua capacità di metterti in situazioni complicate, addirittura un po’invidioso.

Mi chiedo come, in un’epoca in cui tutto è online, tu sia riuscito a non farti ancora scoprire.

Non le metti le foto su Instagram?

E le stories, non le fai?

I nuovi filtri non li hai ancora provati?

Tu e Francesco che mangiate il gelato, seduti al sole di una piazza, a un metro di distanza per rispettare i DPCM… ancora non l’hai postata questa foto?

Insomma, prima o poi il palco cadrà. Lucia e Francesco lo scopriranno. Se non è oggi, a Natale 2021, quando saranno nuovamente concessi i cenoni familiari. Ti immagini che scena? Tu che entri in casa loro come accompagnatore di Francesco e Giulia che arriva per stamparti una cinquina in faccia.

Il mio consiglio è di muoverti verso la trasparenza. Se non vuoi essere tu a girare le carte, fai in modo che qualcuno lo faccia per te.

Fai sapere a Lucia di Francesco e a Francesco di Lucia.

È possibile che entrambi spariranno dalla tua vita.

Auguri.

ISAURA

Immagine realizzate da aThomics

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *