A KID LIKE JAKE

di Tin Li Oca

A Kid Like Jake è stato proiettato ieri, 2 novembre, durante la rassegna cinematografica di Gender Bender International Festival presso il Cinema Lumière.

Non è facile vedere come siano davvero le persone. Specialmente quelle che amiamo”. Judy – un personaggio del film

Alex e Greg Wheeler (impersonati da Claire Danes e Jim Parsons) sono i genitori di Jake, un bambino di 4 anni, che alle macchinine preferisce glitter e gonne in tulle e, all’essere un pirata, vestirsi da principessa con coroncina e tacchi. Il suo modo di giocare fluido tra i generi fa sorgere alcune perplessità e domande all’interno della coppia: se questi comportamenti debbano essere annullati o sostenuti per il suo bene, se sia giusto nascondere parte della sua personalità o se sia meglio lasciarlo essere se stesso.

Il film prende in esame non tanto la vita di Jake quanto la difficoltà dell’essere genitori e, soprattutto, quanto sia impegnativo fare il meglio per proteggere il proprio figlio. I dialoghi sono realistici e ben sviluppati, utilizzano una sorta di lessico familiare (Greg per descrivere una persona virile a Jake la nomina, infatti, come “Johnny basketball”), oppure esitano a esprimersi su cose che non sanno bene come dire, sbagliano, si correggono, e tutto questo confluisce in un ritratto di famiglia dal sapore reale. Un aspetto da sottolineare è che nel film, quando si esplora l’identità di genere, la parola transgender, volutamente, non viene mai utilizzata. Jake non parla mai apertamente di sé, lasciando che siano gli adulti che fanno parte della sua vita a interpretare le sue azioni.

A kid like Jake vede alla regia Silas Howard, lui stesso un uomo trans, che si era già fatto le ossa in serie come Transparent, Pose, This is us, oltre ad avere più vite precedenti, di cui una come chitarrista delle Tribe 8, lo storico gruppo punk lesbico nato negli anni ‘90. In questo film si nota molto la sua prospettiva personale.

La sceneggiatura si basa sull’omonima opera teatrale di Daniel Pearle e ha come co-produttore lo stesso Jim Parsons. Nella vita dichiaratamente gay, Parsons è diventato famoso per l’interpretazione di Sheldon nella nota serie televisiva The Big Bang Theory. Come ha già dimostrato in altre occasioni, a partire da A normal heart, la sua bravura non si limita alla commedia, e anche in questo film si dimostra all’altezza. Per quanto riguarda il resto del cast, vediamo Claire Danes nel ruolo della madre. L’attrice, incinta del suo secondo figlio durante le riprese, offre una buona prova, come il resto delle co-star Priyanka Chopra, Amy Landecker e Octavia Spencer.

Interessante il modo con cui il regista ha selezionato il piccolo attore per la parte di Jake. Howard ha pubblicato, infatti, questo annuncio: “Vorrei avere un attore che ami travestirsi e le cose belle. Vorrei che Jake fosse un ragazzo amante delle principesse [anche nella vita reale]”. Così, quando si è presentato Leo James Davis, a cui piace giocare con le bambole, travestirsi e il cui colore preferito è il rosa, la scelta è stata semplice.

L’elemento che ha reso emotivamente difficile per il regista girare alcune scene, è stato scoprire che i genitori di Leo hanno davvero dovuto affrontare una battaglia a scuola. I funzionari scolastici, infatti, credevano che il bambino fosse vittima di abusi sessuali a casa, questo perché, fondamentalmente, Leo ha un’espressione di genere non conforme, non binaria. Dopo due mesi di indagini le accuse sono archiviate perché infondate. In seguito sono stati gli stessi genitori di Leo a intentare causa alla scuola presso la Commissione per i diritti umani della città di New York, accusandola di aver creato un ambiente ostile per il figlio.

Non esiste una guida per essere bravi genitori, ma A kid like Jake fa entrare in empatia con tutti i soggetti, i genitori, i nonni, gli insegnanti, gli amici e il piccolo Jake, oltre a suggerire che ciò che Alex e Greg devono fare è seguire la guida del figlio. Con l’ultima scena ci mostrano, infatti,  come cresceranno il piccolo Jake.

Trailer

Programma del giorno

Programma completo

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *