FORSE NON SAPETE CHE- IL CRUCIVERBA DI TAUSIG

di Simone Astarita

Nel gennaio 2016, Ben Tausig scrive al New York Times per pubblicare un cruciverba di Schrödinger, ossia con alcune caselle aventi due possibili lettere corrette. Quello di Tausig ha 4 caselle nelle quali si possono inserire sia “M” che “F”, per un totale di 16 soluzioni valide: un’opera ardua da eseguire. 

La chicca è la definizione «avere un’identità variabile, come suggeriscono quattro caselle di questo cruciverba». La soluzione è “genderfluid”, rivelata dall’ interscambiabilità di “M” (male) e “F” (female). 

Il giornale si preoccupa che i lettori non conoscano la parola, ma a settembre pubblica il cruciverba: “genderfluid” è ormai parte della lingua inglese. Nella versione finale abbondano i riferimenti LGBT+. Sia “safe” che “same” sono risposte a «parola che precede “sesso”». Sono nominate le iconiche Xena, Cher e Dolly Parton. La definizione “not straight” (non dritto/etero) che sembra denotare “gay”, indica invece “wry” (storto). “Queer” compare, per la prima volta in un cruciverba del NYT, nel suo senso LGBT+.

Pubblicato sul numero 49 della Falla, novembre 2019

Immagine realizzata da Claudia Zazu Tarabella

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *