IL BUGIARDINO – PALLE AL QUADRATO

di Vincenzo Morteo

Ciao a tutti,

esco con un ragazzo ke mi ha detto di avere due peni. All’inizio ero un po’ schifato ma alla fine è bono e quindi DAI TOP! Però ho visto su googol ke è una malattia. Ma ke è vero? Ma è xké viviamo vicino al Petrolchimico di Priolo? Risp urgente.

***

Mio caro, siediti. Ci sono cose a questo mondo che è meglio sentirsi dire da seduti.

Innanzitutto lascia che mi complimenti. I casi di difallia documentati su questo pianeta negli ultimi 400 anni sono stati all’incirca un centinaio. Quindi vinci a mani basse la lotteria galattica della sfiga statistica. In questo momento, tutte le leggi di Murphy stanno brindando a te.

La difallia è una rarissima anomalia genetica che si manifesta nello sviluppo anatomico del maschio con la compresenza di due peni. Il primo caso riportato risale al 1609, e non a caso potremmo definirla una patologia piuttosto barocca nel suo genere.

La condizione non è di per se stessa rischiosa per la sopravvivenza dell’individuo affetto, ma è spesso associata ad altri difetti congeniti più gravi, come quelli al tratto digestivo o urinario.

Tra l’80 e il 90% dei casi, la difallia si manifesta con una o entrambe delle seguenti aberrazioni genetiche: a) la duplicazione del pene; b) la duplicazione dello scroto.

Questa patologia ha un’origine congenita e non è quindi causata dal Petrolchimico di Priolo. Non esistono prove che supportino l’influenza di fattori esterni a una sfiga interstellare, e non ci sono dati affidabili circa le misure di prevenzione destinate alle donne in gravidanza. La ragione per cui si sa ancora così poco sulla difallia è la mancanza di casi di studio disponibili.

Proprio per questo è necessario consultare un medico non appena ci si rende conto di avere due cazzi – o un testicolo per ciascuno degli One Direction. La terapia terrà conto della compartecipazione patologica di altre eventuali anomalie genetiche, con particolare attenzione all’apparato gastrointestinale.

L’unica soluzione è chirurgica: il pene in eccesso viene rimosso insieme alla corrispettiva uretra.

Se non sei ancora svenuto, volevo farti presente che i medici propenderanno sempre per il trattamento meno invasivo, a seconda del quadro clinico del paziente e della sua disposizione nei confronti della propria condizione. Dopotutto, come già accennato, il doppio pene non è necessariamente fonte di disagio per la salute. Le persone affette da difallia possono potenzialmente vivere una vita lunga e felice oppure scivolare gradualmente in un luttuoso vortice quotidiano di autocommiserazione, fallimento e sociopatia. Come tutti noi.

Augurandomi di esserti stato utile e comprendendo la delicata circostanza in cui versi, voglio invitarti a considerare le cose da un altro punto di vista: non fa nessuna differenza. Un uomo con due peni è un uomo come tutti gli altri. Due cazzi o uno soltanto, se ne vale la pena si farà amare per la persona meravigliosa che è, prima di lasciarti una scoreggia nel cuore e farti rimpiangere di non essere nato lesbica.

Baci duplicati,
Il Bugiardino

immagine realizzata da Claudia Tarabella

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *