Subscribe Now

Trending News

Tag: transgender

Cultura

T-DAYS – ZONA DI POSSIBILITÀ

“Papi, è un ragazzo o una ragazza?”. Luca Fontana, drammaturgo e traduttore, forse non avrebbe avuto dubbi, rispondendo a mia figlia, a puntare il dito verso il “mostro medico chirurgico”. Al maschile, ovvio, il transessuale. Rispetto all’estero che dà diversi segni concreti di progressiva civilizzazione…

Media LGBT

OUT RUN

  Mercoledì 2 novembre il Gender Bender Festival 2016 ha proposto in prima nazionale il documentario Out Run dei registi S.Leo Chiang e Johnny Symons, passando dalle Filippine surreali e trash di Remington and the Curse of the Zombadings dell’edizione 2012, a quelle più realistiche,…

Media LGBT

L’après-midi d’un Foehn

  Phia Ménard, artista transgender fondatrice della Compagnie Non Nova, impegnata nella declinazione della giocoleria in chiave teatrale e drammaturgica, ha presentato al Teatro Testoni di Bologna, in occasione di Gender Bender 2016, L’après-midi d’un fohen – version 1. Uno spettacolo per i più piccoli…

Cultura

T-DAYS – CHE CORAGGIO!

Tanta roba, non c’è che dire. Tanta roba LGBT+ sta succedendo in questo 2016, gioie e dolori, orrori grandi e piccoli, pezzetti di società civile. Motivi di Orgoglio, esempi di Coraggio e testimonianze di Dignità, occasioni per piccole osservazioni rapsodiche sulle dangerous liasons che possono…

Cultura

T-DAYS – IL CUORE

Perché siamo più figh*? Perché siamo alternativ*? Perché, siamo radical chic? Diamanda Gàlas ha sparigliato le carte come al solito, ammantata in una scenografia scarna ed elegante, quasi nel dubbio di un simbolismo volutamente lasciato al caso o esplicito nel richiamare la bassezza alla quale…

Cultura

T-DAYS – SCHOOL DAYS

di Mizia Mills Certo che le sovrastrutture culturali… anche dove meno penseresti di trovarle o almeno di percepirne l’influenza! Ti aspetti l’ormone impazzito della conoscenza, la propensione sovversiva e la sana curiosità disincantata della baldanza liceale e trovi invece un silenzio composto. Interlocutorio, quello sì…

Cultura

T-DAYS – HO SCRITTO T’AMO SULLA SABBIA

di Mizia Ne vale la pena? L’assonanza, di per sé, dovrebbe già aiutare a sdrammatizzare uno scenario da tinte fosche, dove la tranquillità notturna si popolerebbe all’improvviso di Madri poco raccomandabili con un cerimoniere inquisitore a chiederti beffardo “Qual è la parte più brutta del…

Cultura

T-DAYS – TRANSGENDER DYSPHORIA BLUES

di Mizia Quando il tuo immaginario può legittimare la mia tanta amicizia per te. Ma non di più. Rappresentazione dell’immaginario e rivendicazione del sé. Brutta storia quando i piani si incrociano. Forma e sostanza ma in fondo siamo tanto più autentiche quanto più somigliamo all’idea…