SOOKEE – OF SEAHORSES AND CLOSETS

di Paola Guazzo «Hai un rituale?» chiede l'intervistatrice. «Sì, ho un rituale con solo una donna: mi masturbo» risponde Sookee, femminista queer tedesca e famosa cantante hip-hop. In un'altra divertente sequenza la sentiamo dire «Ho i pantaloni, metto quasi sempre la gonna, mi prenderanno per butch...» . Il corto si sussegue in varie scene sociali … Continua a leggere SOOKEE – OF SEAHORSES AND CLOSETS

Condividi su:

WOMAD

QUANDO LA MISOGINIA AVVELENA LA MUSICA di Ethel Gallo Nessuno vorrebbe lavorare in un ambiente come quello dell’industria musicale sudcoreana, popolarmente conosciuta come k-pop. Si vive sotto il costante scrutinio dei fan, che non si lasciano sfuggire nulla: un’attenzione che raddoppia nei confronti delle performer. Il crimine più imperdonabile che possano commettere è quello di … Continua a leggere WOMAD

Condividi su:

L’ISLAM NON È L’ISLAM

Radicalismo e mistificazione di Francesco Colombrita In un clima di falsificazione e appiattimento dell’informazione come quello odierno, in cui imperversano i sensazionalismi a discapito dei fatti, una delle realtà più inaridite dalla siccità di massa è senza dubbio l’Islam. Ciò che appare - e viene venduto - all’Occidente, è un monolitismo radicale generato dall’intrinseca violenza … Continua a leggere L’ISLAM NON È L’ISLAM

Condividi su:

IN PASSATO SONO STATA UN PO’ CATTIVA

DISNEY & QUEER A CONFRONTO di Francesca Anese Il mondo Disney rappresenta un’icona nel cinema d’animazione, un tesoro collettivo che viene amato da spettatori di ogni età, ma soprattutto un tassello di rilievo nel percorso formativo dei più piccoli. Nel 1923 la politica dell’industria era assecondare le aspettative del pubblico e l’evoluzione della società nei … Continua a leggere IN PASSATO SONO STATA UN PO’ CATTIVA

Condividi su:

NON CI SONO PIÙ LE LESBICHE DI UNA VOLTA

Identificazione estetica da Shane ad Adele di Irene Russo A ogni coming out con conoscenti e sconosciuti non manca quasi mai un “Ma non sembra affatto!”, talvolta nella raffinata variante: “Ma sei sicura?”, mentre gli occhi dei confusi interlocutori schizzano velocemente dai miei capelli ai miei vestiti. Alle volte, anche quando mi aspetto uno sguardo … Continua a leggere NON CI SONO PIÙ LE LESBICHE DI UNA VOLTA

Condividi su: