EDITORIALE #35

di Vincenzo Branà Giuseppe era un ragazzo bellissimo: quando nel 1936, in pieno ventennio fascista, fu notato dalle forze dell'ordine in compagnia del marchese Franzo, descritto dal commissariato come "persona alquanto depravata e viziosa", non poteva immaginare l'inferno a cui andava incontro. Giuseppe aveva 22 anni. Appena due anni dopo, la commissione provinciale di Roma … Continua a leggere EDITORIALE #35

Condividi su: