LA PATATA BOLLENTE – LA PATATA DI CAROL

di Irene Pasini Come ben sa chi ha seguito questa rubrica, i mesi a cavallo tra il 2015 e il 2016 dovevano rappresentare il risveglio del cinema LGBT+. Le grandi attese erano soprattutto per Freeheld, rivelatosi noiosino e apatico, The danish girl, che paradossalmente sta ricevendo critiche dallo stesso ambiente T, e soprattutto Carol, il … Continua a leggere LA PATATA BOLLENTE – LA PATATA DI CAROL

Condividi su:

T-DAYS – HO SCRITTO T’AMO SULLA SABBIA

di Mizia Ne vale la pena? L’assonanza, di per sé, dovrebbe già aiutare a sdrammatizzare uno scenario da tinte fosche, dove la tranquillità notturna si popolerebbe all’improvviso di Madri poco raccomandabili con un cerimoniere inquisitore a chiederti beffardo “Qual è la parte più brutta del tuo corpo?” e tu, davanti all’evidenza, ti augureresti che una … Continua a leggere T-DAYS – HO SCRITTO T’AMO SULLA SABBIA

Condividi su:

T-DAYS – TRANSGENDER DYSPHORIA BLUES

di Mizia Quando il tuo immaginario può legittimare la mia tanta amicizia per te. Ma non di più. Rappresentazione dell’immaginario e rivendicazione del sé. Brutta storia quando i piani si incrociano. Forma e sostanza ma in fondo siamo tanto più autentiche quanto più somigliamo all’idea che abbiamo sognato di noi stesse. O no? Sarà, ma … Continua a leggere T-DAYS – TRANSGENDER DYSPHORIA BLUES

Condividi su: