RAGAZZA DI PERIFERIA – COME LA TESTA SOTTO L’ACQUA

di Valentina Pinza C’era la pineta. Molta pineta, tutta da assaltare in bicicletta. Più in là la sabbia, le dune, e il mare. Soprattutto il mare frusciava, ci fosse il sole o il grigio della nebbia a confondere, sparigliare l’orizzonte. Quelle lunghe passeggiate furiose sulla spiaggia. I passi non sembravano passi erano pestate a terra, … Leggi tutto RAGAZZA DI PERIFERIA – COME LA TESTA SOTTO L’ACQUA

Condividi su: