NELLA NOBILI: UNA POETESSA DA (RI)SCOPRIRE

BOLOGNESE, OPERAIA, MIGRANTE, LESBICA di Donatella Vinci Chi era Nella Nobili? Se lo si chiede a qualche docente universitario appassionato di poesia sicuramente saprà rispondere, ma non qui in Italia, in Francia. In Italia, dove persino i nobel della letteratura, se donne, vengono esclusi dai programmi scolastici ministeriali (vedi Deledda), le poetesse di spessore del … Leggi tutto NELLA NOBILI: UNA POETESSA DA (RI)SCOPRIRE

Condividi su:

FAI CIÒ CHE VUOI SARÀ L’UNICA LEGGE

Aleister Crowley tra irriverenza e autodeterminazione di Francesco Colombrita “Fai Ciò Che Vuoi sarà l’Unica Legge. Io proclamo la Legge della Luce, della Vita, dell’Amore e della Libertà […]. L’Amore è Legge, Amore sotto il dominio della Volontà.” Scritte sulla porta d’ingresso di una villa nei pressi di Cefalù, queste parole comparvero insieme a uno … Leggi tutto FAI CIÒ CHE VUOI SARÀ L’UNICA LEGGE

UNA MATRICE IDENTITARIA

La poesia tra espressione e autodeterminazione di Francesco Colombrita “Ma chi, se gridassi, m’udrebbe, dalle schiere degli Angeli?" Dal 1999, per decisione di una Sessione della Conferenza Generale Unesco, il 21 marzo è stato sfilato dalle mani di Sant’Agostino Zhao Rong per divenire la Giornata Mondiale della poesia. Sulle motivazioni Giovanni Puglisi (Presidente Commissione Nazionale … Leggi tutto UNA MATRICE IDENTITARIA

A QUIET PASSION

La quindicesima edizione di Gender Bender rende omaggio al motto di quest’anno, Lotta libera, proiettando un film sulla vita di Emily Dickinson, che della lotta alle costrizioni sociali aveva fatto una missione personale. di Francesco Colombrita  Nel 1800, ad Amherst, Massachussets, essere una donna diversa dalle altre non era poi così scontato. È forse questo che … Leggi tutto A QUIET PASSION

Condividi su:

RAGAZZA DI PERIFERIA – COME LA TESTA SOTTO L’ACQUA

di Valentina Pinza C’era la pineta. Molta pineta, tutta da assaltare in bicicletta. Più in là la sabbia, le dune, e il mare. Soprattutto il mare frusciava, ci fosse il sole o il grigio della nebbia a confondere, sparigliare l’orizzonte. Quelle lunghe passeggiate furiose sulla spiaggia. I passi non sembravano passi erano pestate a terra, … Leggi tutto RAGAZZA DI PERIFERIA – COME LA TESTA SOTTO L’ACQUA

Condividi su: