NOSTRA SANTITÀ – GIA MARIE CARANGI

di Antonia Cassoli

Fu la prima modella a muoversi, obbligando i fotografi ad imparare la messa a fuoco veloce e rivoluzionando lo stile dei servizi di moda. Fu la prima modella famosa a vivere apertamente la sua omosessualità, per quanto fu anche a causa di questa che visse un traumatico distacco dalla madre, rincorrendone l’accettazione e l’affetto per tutta la sua brevissima vita. Fu la prima donna famosa a morire di Aids, sviluppata in seguito alla contrazione dell’Hiv tramite una siringa infetta.
Pare fu anche la prima a cui venne attribuito il titolo di top model, incarnando la condanna di un ruolo in cui la persona viene eclissata dal corpo e diventando, in solo quattro anni di carriera, la donna più fotografata e più abbandonata al mondo.

Pubblicato sul numero 31 della Falla – Gennaio 2018.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *