IL BUGIARDINO – FIST AND FURIOUS

di Vincenzo Morteo

Ciao a tutti,

Mi chiamo Simone e volevo sapere qualcosa in più sul fisting anale. Ho provato qualche tempo fa durante un incontro occasionale, ma la situazione, ecco, è sfuggita di mano, per così dire.

Grazie mille

****

Mio caro Simone,

Il fisting è come uno sport estremo, un po’ come lo skydiving, se vuoi. Come tale deve essere praticato insieme a qualcuno che abbia alle spalle o altrove una certa esperienza nel settore. Dopotutto, ti lanceresti mai da un aereo insieme a MontaDito88, raccattato dieci minuti prima sulla pista di decollo? Ecco. Lo stesso vale per il fisting. Come probabilmente avrai avuto modo di constatare in prima persona, si tratta di una pratica sessuale che consiste nell’introduzione dell’intera mano, e in alcuni casi anche di due mani contemporaneamente, nel retto. Nota importante: quando Madre Natura ha progettato l’ano, non aveva pensato che ci avremmo voluto infilare il braccio di un ucraino nerboruto e quindi non ci ha fornito delle necessarie capacità di autolubrificazione. Per questa ragione, è importante sapere cosa fare, quando farlo e con chi.

Ecco dunque la mia comoda guida delle 5 cose da sapere per farsi infilare un pugno nel culo.

1. Pensa piccolo
Prima di gettarti sulle braccia di semisconosciuti, inizia con un piccolo butt plug che permetterà al tuo sfintere di abituarsi gradualmente alla dilatazione. Devi prima acclimatarti a questa sensazione e capire se possa donarti piacere. Dopodiché puoi passare a giocare con le dita, una, due, un mazzo e infine passare a sex toys con un diametro sempre più avvincente. Ricorda: il lubrificante è il tuo migliore amico e a cosa servono gli amici se non a rendere meno dolorosa la vita?

Scegli un lubrificante adatto per i sex toys e non accontentarti di prodotti economici e scadenti.

2. Non sei un attore porno gay

Non misurare le tue prestazioni dilatatorie sulla pornografia, sia essa amatoriale o professionale.

Un porno è un video nel quale tutto viene montato, anche le scene. Perciò, anche se vorremmo, non vedremo mai la parte in cui il poveretto si raggomitola in angolo, nudo e in lacrime urlando “NO ONE TOLD ME ABOUT THIS! NO ONE! I ATE A FUCKING BURRITO AT LUNCH!”

Inoltre, nei set pornografici professionali, gli attori si attengono a lunghe sedute di preparazione fisica, aiutati da personale qualificato. Tu no, perché farti farcire di braccia non è il tuo mestiere. Accettalo e sii oggettivo nella valutazione delle tue prestazioni.

3. Indossa dei guanti

Tra i fister professionisti esiste una certa diatriba sull’importanza di indossare dei guanti nel fisting. Tu fottitene e metti un guanto. Questo proteggerà il retto del tuo partner da infezioni batteriche, lacerazioni e scambi di fluidi causati dal contatto tra il derma delle mani e la mucosa intestinale. Usa guanti in nitrile monouso, perché molte persone sono allergiche al lattice, molte più di quelle che pensi.

4. Trova un fister esperto

Nello sviluppare una nuova capacità, tutti abbiamo bisogno di una guida. Trova un fister che sappia il fatto suo, con il quale allenarti. Se conosci qualcuno che conosce qualcuno che ha un amico, contattalo e chiedi informazioni. I fister sono una comunità orgogliosa e aperta al dialogo, amano parlare di fisting e non esitano mai a tendere una mano.

5. Informati

No, non diventerai incontinente – se praticherai il fisting in maniera sicura e corretta. Sì, potrai ancora fare del sesso regolare senza sentirti come uno di quei pozzi dove la gente lancia le monetine a Natale. No, non ti distruggerai il culo in maniera irreversibile. La pelle è elastica, è in grado di dilatarsi e tornare alla forma precedente. Sicuramente avrai bisogno di un po’ di tempo per rimettere tutto insieme ma tornerai come nuovo. Certo, un qualche grado di dilatazione permanente (in caso di fisting inteso come pratica abituale) avverrà, quindi se il tuo obiettivo è essere eletto Culo Stretto dell’Ano, magari non chiedere alla gente di metterti un avambraccio nel retto.

Se vuoi fare del fisting, informati adeguatamente e scegli di conseguenza.

Come in tutto ciò che riguarda il tuo corpo, hai il diritto di scegliere quali siano i tuoi limiti. Non a tutti piace il fisting profondo, non a tutti piace il fisting a pugno. Trova la combinazione di variabili che funziona per te e circondati di persone di fiducia.

Augurandomi di esserti stato utile, ti invito a meditare su questi cinque semplici comandamenti e a ricordare le parole che lessi una volta su un muro in gita ad Amsterdam mentre vagavo fatto come una pigna:

Bitch. In life, there is always a fist time.

Baci e un braccio,

Il Bugiardino

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *