FORSE NON SAPETE CHE – BINDING E TUCKING

di Andrea Ragno

Il binding è la pratica di fasciare e appiattire il petto per nascondere il seno. È consigliabile non utilizzare un bendaggio fai-da-te (non prendete esempio dal film Boys don’t cry!), perché a lungo termine potrebbe causare danni cardiaci comprimendo la scatola toracica. Esistono sul mercato i binder, canotte comprimenti create per rendere la pratica più sicura. Il consiglio è di non utilizzarle di notte o per troppe ore consecutive.

Il tucking, serve a ottenere un pube piatto, ed è utilizzato in larga parte da donne mtf, crossdresser e dragqueen. Come funziona? In primis: depilazione; risulterà più semplice spingere i testicoli nel canale inguinale. Operazione da eseguire sdraiate o sul vostro comodo wc, magari dopo un bagno freddo. Dopo il rientro testicolare, bisogna avvolgere lo scroto intorno al pene. C’è chi preferisce utilizzare nastro adesivo isolante, tuttavia ci sono diversi modelli di slip in spandex, microfibra o gaff che funzionano bene per il tucking e sono più comodi.

Pubblicato sul numero 46 della Falla, giugno 2019

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *