CUORI IN FALLO

Care Elisabeth e Isaura,

per la prima volta in vita mia, sto frequentando una ragazza molto più giovane di me: ci separano 15 anni, lei è nei suoi 20, io nei miei 40. Ci troviamo bene e il sesso è fantastico, ma sono preoccupata dalla gestione di questa relazione, se dovesse evolvere, come pare probabile, in una storia. Siamo in fasi diverse della vita, io invecchierò ben prima, la troverò infantile, mi troverà spenta, col passare del tempo? Che ansia.

E.M.

***

Mein Schatz, ciò che scrivi mi riporta alla memoria i ricordi di quando a 13 anni fui data in moglie all’allora sessantenne Principe [CENSURATO] di Boemia. Il nostro fu un matrimonio detestabile che terminò presto in tragiche e – stando alla scientifica – sospette circostanze, ma ciò non deve scoraggiarti dal perseguire questa tua relazione! Non sarò si naïve da dirti che l’età è solo un numero, ma i vostri anni di differenza possono essere, come tutte le differenze all’interno di una coppia, proprio il vostro fattore di successo. Può certamente darsi che finirete col trovarvi l’una infantile, l’altra spenta, ma è altresì probabile che lei abbia esattamente bisogno di una persona seria e matura e tu di una persona giovane e impulsiva per prosperare in una relazione. Lascia l’ansia a quando ci sarà veramente motivo di averne.

P.S. se le cose dovessero andare male ti suggerisco di diffidare di eventuali doni a base di marzapane. È facilissimo nascondervi del cianuro.

Tua,

U.P. Elisabeth.

 

Amica, devo proprio dirtelo… le virgole sono come il prezzemolo: hanno un buon sapore se usate nelle giuste quantità ma tu, chiaramente, ne hai messe troppe. La tua domanda merita comunque una risposta seria.

Ti faccio riflettere su uno uno scenario degno di Miss Shonda Rhimes:

Potrebbe essere che il treno su cui state viaggiando deragli e voi vi troviate legate da un palo che attraversa le vostre vene cave, un pazzo potrebbe entrare in ospedale con una pistola e fare una strage, potreste trovarvi coinvolte in un incidente aereo. Insomma… una tragedia. Perché preoccuparsene ora? Perché farsi sfuggire la bellezza che oggi il mondo vi riserva?

Tra vent’anni vi sveglierete e, imburrando le tue fette biscottate, la guarderai fumarsi una sigaretta sotto la finestra del bagno e penserai a quanto quella differenza d’età ti stia effettivamente facendo bene. Vivi e ama, sempre, comunque e per prima. Fallo prima che il tuo cuoricino si faccia di pietra.

Tua (ma solo per qualche ora),

ISAURA SPANKING

 

Avete dubbi, domande, tormenti amorosi? Non cadete in fallo! Scriveteci in redazione all’indirizzo redazione@cassero.it per ricevere la nostra opinione su qualsivoglia vostro problema! È gratis!

immagine realizzata da Thomas Belvedere

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *