LA RICCHEZZA DEL CINEMA LESBICO: TORNA SOME PREFER CAKE A BOLOGNA

di Francesco Colombrita Inizia oggi la X edizione di Some Prefer Cake – Bologna Lesbian Film Festival, che si snoderà fino a domenica, tra la consueta location del Nuovo Cinema Nosadella, Elastico fa/ART e la sala consiliare del Quartiere Porto. Lo storico festival, ideato e diretto da Luki Massa e da Marta Bencich, dopo una … Leggi tutto LA RICCHEZZA DEL CINEMA LESBICO: TORNA SOME PREFER CAKE A BOLOGNA

Condividi su:

WATER MAKES US WET – AN ECOSEXUAL ADVENTURE

Proseguono le recensioni in anteprima dei film del festival Some Prefer Cake. questo sarà proiettato sabato 22/9 alle 18 di Elisa Manici Un mix spumeggiante di informazioni scientifiche sulla precaria salute dell’acqua, attivismo ecosessuale, arte, spiritualità new age, intima storia familiare. Water makes us wet, il documentario scritto, diretto e interpretato da Annie Sprinkle e … Leggi tutto WATER MAKES US WET – AN ECOSEXUAL ADVENTURE

Condividi su:

NINA

di Carmen Cucci Reduce dai premi conquistati durante la 47esima edizione del Festival di Rotterdam, il lungometraggio Nina sbarca al festival di cinema lesbico bolognese Some Prefer Cake. Pellicola d’esordio della regista polacca Olga Chajdas, questo film potrebbe essere un prodotto confezionato che celebra temi caldi e attuali, come il coming out e la gestazione … Leggi tutto NINA

Condividi su:

NOTHING TO LOSE

di Elisa Manici Il festival Some prefer cake dedica la prima proiezione dell'edizione 2018 alla prima europea del documentario australiano Nothing to lose, di Kelli Jean Drinkwater, regista, artista poliedrica e fat activist australiana. L'opera è la versione registicamente raffinata del sottogenere dei film documentari che è il making of. Segue, infatti, la produzione, dai provini … Leggi tutto NOTHING TO LOSE

Condividi su:

Gender X a New York city: un passo avanti

di Anna Cardascia Dal prossimo gennaio la giurisdizione di New York introdurrà la possibilità di scrivere “genere x”, oltre a maschio e femmina, nei certificati di nascita. Questa scelta, dedicata principalmente agli adulti che non si riconoscono nella binarietà di genere e ai genitori di neonati intersessuali, rappresenta un passo avanti nel riconoscimento dell’identità di … Leggi tutto Gender X a New York city: un passo avanti

Condividi su: